Polpette di amaranto e pollo in salsa di peperoni

Le polpette di amaranto sono nate per pura curiosità.

Confesso che fino a poco tempo fa non conoscevo l’esistenza dell’amaranto. L’ho visto per caso, durante un’incursione romana in un negozio di alimenti bio. Ho chiesto informazioni, e mi hanno parlato a lungo di questo pseudocereale ricco di proteine e fibre, e privo di glutine (adattissimo, quindi anche per chi soffre di celiachia), conosciuto ed apprezzato dai Maya e dagli Incas, molto simile alla quinoa. Dato che la quinoa mi piace, ho voluto provare anche questo, ed ho preparato queste deliziose polpette.

Ingredienti:

  • 150 gr. di petto di pollo,
  • 100 gr. di amaranto,
  • un uovo,
  • una fetta di caciocavallo,
  • sale,
  • pepe,
  • un pizzico di curry,
  • olio evo,
  • farina,
  • un peperone rosso,
  • una cipolla.

Lessate il petto di pollo, tagliatelo a pezzetti e saltatelo in padella con l’olio, il sale, il pepe ed il curry.

Scolatelo e lasciatelo raffreddare, conservando a parte il condimento.

Fate bollire l’amaranto per 30 minuti, lasciatelo intiepidire nella pentola con il coperchio, affinché si gonfi completamente, poi scolatelo.

Arrostite il peperone in forno caldo fino a quando la pelle si staccherà facilmente. Spellatelo, tagliatelo in pezzetti e passatelo brevemente nel condimento in cui avete cotto il pollo, poi frullate il tutto con il mixer per ottenere la salsa.

Tagliate il caciocavallo a dadini.

Tritate il più finemente possibile il pollo, amalgamatelo all’amaranto e all’uovo leggermente sbattuto e formate delle polpettine grandi quanto una noce, inserendo al centro di ognuna un dadino di caciocavallo.

Infarinate le polpette e friggetele in abbondante olio, e servitele con la salsa di peperoni.

Vi garantisco che l’amaranto entrerà a far parte dei vostri menu!

Buon gusto da EatParade!