Foglie di cavolo gratinate e farcite con pollo

Foglie di cavolo farcite di pollo gratinate

Verza, ma anche cappuccio, cavolo nero, cavolo viola, cavolo cinese… purché abbiano delle belle foglie grandi e croccanti, vanno bene tutti per questi squisiti involtini.

Leggeri, ma saporiti, oltre che salutari.

Continua a leggere “Foglie di cavolo gratinate e farcite con pollo”

Involtini di verza e riso integrale

Ottimi involtini si possono preparare con le foglie esterne più sane della verza, ingrediente molto comune nella cucina calabrese.

Fondamentale nella tradizione locale è l’uso della carne di maiale.

La verza è, difatti, usata è usata particolarmente nel periodo di Capodanno, in concomitanza con il secolare rito dell’uccisione del maiale.

Quella che vi propongo è una delle innumerevoli varianti.

Gli ingredienti per 8 fagottini:

  • 4 grandi foglie di verza;
  • 240 gr. di carne tritata di maiale;
  • 80 gr. di riso integrale, precedentemente ammollato in acqua fredda per 12 ore;
  • un cucchiaino di concentrato di pomodoro,
  • olio, burro, aglio, cipolla, prezzemolo, 1 peperoncino.

Scottare per pochi minuti le foglie di verza in acqua bollente salata.

Lasciarle raffreddare ben distese su uno strofinaccio.

Nel frattempo nella stessa acqua cuocere il riso integrale. La cottura richiederà almeno 15 minuti.

Sbucciare accuratamente l’aglio, tagliare gli spicchi a metà e togliere il germoglio interno.

Scaldare in una padella l’olio con il burro, soffriggere l’aglio scamiciato ed il peperoncino, poi schiacciarli e toglierli.

Mettere nella padella la cipolla tritata finemente, farla imbiondire ed aggiungere la carne di maiale tritata.

Rosolare bene la carne, poi unire il concentrato di pomodoro sciolto in poca acqua tiepida.

Aggiustare di sale e lasciare cuocere qualche minuto.

Unire il riso scolato ed il prezzemolo tagliuzzato (se fresco) e rimescolare bene.

Tagliare a metà le foglie di cavolo e riempirle con il misto di carne e riso, richiudendole a fagottino.

Sistemarle in una teglia con salsa di pomodoro ed un’abbondante spolverata di parmigiano, coprire con un foglio di alluminio e cuocere in forno a 200° per 10 minuti.

Togliere il foglio di alluminio e proseguire la cottura per altri 5 minuti per formare una leggera crosticina che renderà l’esterno leggermente croccante ed ancora più appetitoso.

Gli involtini di verza, insieme a tante altre ricette, suggerimenti e notizie, potete trovarli anche sulla nostra pagina Facebook, CLICCANDO QUI

Involtini con frittata

Per preparare questi involtini con frittata, in genere utilizzo il carpaccio di manzo, più economico del vitello.

Preferisco il carpaccio perché le fettine di manzo solitamente vendute per involtini o cotolette non sono mai tenere come vorrei: con questo taglio ottengo invece degli involtini che si sciolgono letteralmente in bocca.

Volete provare? Ecco la ricetta:

  • 8 fette di carpaccio di manzo,
  • due uova,
  • 30 g di parmigiano grattugiato,
  • un pizzico di sale,
  • un pizzico fi pepe,
  • 4 fette di prosciutto cotto,
  • una fettina di fontal da 40 g circa,
  • 150 g di piselli,
  • un bicchiere di salsa di pomodoro,
  • olio evo.

Preparate una frittata con le due uova, il parmigiano, un pizzico di sale ed uno di pepe, e lasciatela raffreddare, poi tagliatela in otto parti.

Ricavate otto cubetti dal fontal.

Stendete le fettine di carpaccio e disponete su ognuna mezza fetta di prosciutto cotto, un pezzo di frittata ed un cubetto di fontal.

Arrotolate l’involtino dal lato più corto, cercando di chiudere verso l’interno i lembi esterni per evitare che il fontal fuoriesca in cottura, poi fermatelo con uno stuzzicadenti o uno spiedino.

Rosolate velocemente gli involtini con frittata nell’olio caldo, poi aggiungete i piselli, la salsa di pomodoro, sale, mezzo bicchiere d’acqua, e lasciate cuocere per 15 minuti.

E’ un piatto sempre molto gradito, completo e semplice da preparare.

Aggiungetelo al vostro menu… è un consiglio da EatParade con gusto!

 

Crepes primavera

Le crepes primavera in origine dovevano essere degli “involtini primavera”, da cucina asiatica, per intenderci.

Però erano richiesti senza carne, solo verdure, ma magari, perché no, del formaggio. E niente salsa di soia dentro. E poi non ero certa di saper replicare l’involucro. Insomma, li ho fatti a modo mio, e sono nate le crepes primavera. Ecco gli ingredienti:

Per le crepes:

  • 100 gr. di farina 00,
  • 50 gr. di farina di riso,
  • 250 ml. di acqua,
  • un albume,
  • un pizzico di sale,
  • 20 ml. di olio

Per il ripieno: Verdure miste, tagliate a listarelle e fiammiferi: verza, carote, porri, melanzane, zucchine, patate, peperoni, cipolle sono quelle che ho utilizzato. Olio evo, sale, un pizzico di zenzero. 40 gr. di fontal tagliato a bastoncini, un tuorlo d’uovo per chiudere gli involtini.

Setacciate le farine ed aggiungete il sale, l’acqua, l’albume leggermente sbattuto e l’olio, fino ad ottenere una pastella fluida e senza grumi.

Lasciatela riposare, nel frattempo fate soffriggere le verdure nell’olio con il sale e lo zenzero, fino a farle diventare quasi croccanti.

Riprendete la pastella e fate le crepes. Se non avete la crépiere potete utilizzare una padella antiaderente ben calda, senza aggiungere olio. Versate 3/4 cucchiaiate di pastella e spargetele nella padella con un movimento rotatorio. Cuocete le crepes un minuto per parte e mettetele man mano in un piatto coperto. Con queste dosi ne verranno 6/8, dipende dalla grandezza.

Prendete una crepe e mettete un po’ di ripieno, insieme ad un bastoncino di formaggio, non proprio al centro, ma verso il bordo, lasciando un po’ di spazio. Ripiegate il bordo sul ripieno, poi piegate il lato destro verso il centro, poi il sinistro, accavallandoli. Infine arrotolate il tutto per formare l’involtino. Spennellate il margine finale con poco tuorlo d’uovo per sigillarlo bene.

Friggete le crepes primavera in abbondante olio bollente e servitele con salsa di soia.

Da EatParade con gusto!

Involtini di sogliola al bergamotto

involtini di sogliola al bergamotto

Gli involtini di sogliola al bergamotto sono un secondo piatto leggero, ma gustoso e profumato.

Il bergamotto, che cresce solo nella magica terra di Calabria, nella provincia di Reggio, un tempo era utilizzato esclusivamente per l’industria dei profumi.

Scopriamolo in cucina, anche perché combatte l’ipercolesterolemia e tiene sotto controllo i trigliceridi; consigliabile, dunque, farne uso il più spesso possibile, soprattutto quando si ha necessità di disintossicare l’organismo dagli eccessi, ad esempio dopo le feste natalizie.

Gli involtini di sogliola al bergamotto sono anche poco calorici.

Accompagnati da un piatto di verdure, possono essere inseriti in un regime dietetico dimagrante, vista anche l’importanza del consumo di pesce.

Ingredienti:

  • due filetti di sogliola a testa,
  • poca farina di riso,
  • sale,
  • pepe bianco,
  • prezzemolo,
  • erba cipollina,
  • maggiorana,
  • timo
  • rosmarino;
  • burro,
  • un bergamotto,
  • un bicchierino di vino bianco secco.

Grattugiate la buccia del bergamotto (senza prelevare la parte bianca) e spremetene il succo

Tritate finemente le erbe (non esagerate con le dosi) e miscelatele con la farina di riso, la buccia grattugiata, il sale ed il pepe..

Passate i filetti nella farina mischiata con gli aromi, arrotolateli fermandoli con uno stecchino e disponeteli sulla leccarda del forno leggermente unta di olio di riso, o extra vergine di oliva.

Spruzzate con il vino bianco. In cottura l’alcool evaporerà lasciando solo l’aroma ed evitando l’apporto di calorie in eccesso.

Togliete gli involtini e versate nel condimento il succo del bergamotto e la buccia grattugiata.

Lasciate addensare (se necessario, aggiungete ancora un po’ di farina aromatizzata).

Rimettete gli involtini nella crema ottenuta giusto il tempo di insaporirsi e riscaldarsi, poi servite in tavola.

Questi involtini di sogliola al bergamotto sono un incontro di aromi e profumi delicati e freschi, davvero sorprendente!

Trovate gli involtini di sogliola al bergamotto, insieme ad altre ricette, suggerimenti e notizie, anche sulla pagina Facebook: EatParadeBlog

Involtini di verza

Non dovrebbe essere stagione di verza… ma con questo tempo incerto, anche l’orto è andato in confusione.

Da noi gli involtini di verza sono tradizionali a gennaio, quando si rinnova l’usanza dell’uccisione del maiale; usanza triste sotto molti aspetti, ma nei paesi della presila, e non solo, è vissuta come una gran festa.

La ricetta degli involtini: scottare per 3/4 minuti le foglie di verza, pulite e intatte, in acqua bollente salata e metterle ad asciugare su uno strofinaccio. Preparare il ripieno con carne tritata di maiale, le coste delle foglie di verza lessate e tritate, sale, pepe, parmigiano grattugiato, mollica di pane ammollata in acqua e ben strizzata, prezzemolo, uovo.

Riempire con il composto le foglie di verza e richiuderle ad involto. Passarle velocemente in olio bollente, poi aggiungere passato di pomodoro diluito con un bicchiere di acqua. Lasciare sobbollire fino a quasi totale asciugatura del sugo.