Mini pudding al limone e ribes nero per il Club del 27

mini pudding

Questi mini pudding, budini, muffin, dolcetti, (chiamateli un po’ come volete, qui non siamo fiscali) li ho scelti tra tante altre bellissime ricette proposte per l’ormai arcinoto “Club del 27″.

Lo strepitoso banner, opera della mitica Mai Esteve

Quest’anno il Club ha cambiato impostazione: parliamo di libri, e che libri! Iniziamo subito alla grande. Continua a leggere “Mini pudding al limone e ribes nero per il Club del 27”

Lemon curd

Questo lemon curd è nato da un incontro casuale con … un libro!

Pochi giorni fa, nel negozio di alimenti bio dove compro abitualmente farine ed altro, ho visto questo libro e me ne sono innamorata all’istante

. 01a936d047c2c5345ce29de83c47d8c8d8e4bf0383

E’ una miniera di informazioni e ricette, che sto elaborando un po’ alla volta per poi riproporle a tutti voi.

Ho iniziato con questo Lemon Curd, anche perché il mio alberello di limoni sta per cedere sotto il peso dei profumati frutti che mi ragala generosamente, così l’ho… sollevato un po’. Ho già preparato in passato il lemon curd, con diverse ricette presenti in rete, anche con Bimby e Microonde. Devo dire che questa per me è la migliore!

Ecco la ricetta:

5-6 limoni, 6 uova, un cucchiaio colmi di amido di mais, 230 gr. di zucchero, 150 gr. di burro.

Grattugiate la scorza e spremete il succo dei limoni, filtrando per eliminare i semi.

Mettete tutto in una casseruola assieme allo zucchero ed al burro e scaldate a bagnomaria finché il composto non sarà ben amalgamato.

Sbattete le uova assieme all’amido di mais, poi unitele al composto di limoni, continuando la cottura a bagnomaria, mescolando con un cucchiaio di legno, senza mai arrivare al punto di ebollizione.

La crema è pronta quando, immergendo un cucchiaio, esso sarà ricoperto da un velo di crema abbastanza persistente.

Distribuite la crema nei vasetti di vetro sterilizzati, chiudeteli ermeticamente e conservateli in frigorifero, dove il curd durerà anche tre mesi, o in dispensa al buio ed al fresco, dove si conserverà per circa un mese.

Una volta aperto un barattolo, tenetelo in frigo e consumatelo entro una settimana. Se vi dura così tanto, ma credo proprio di no.

Va bene per crostate, biscotti, brioche, o semplicemente spalmato su una fetta di pane; a colazione, merenda, o per un goloso spuntino.

Provate ad usarlo anche come ripieno per cioccolatini: è un suggerimento da EatParade con gusto!

 

Scorzette di agrumi candite

Per preparare queste scorzette di agrumi candite ci vuole un po’ di tempo e pazienza, ma il risultato è sbalorditivo.

La ricetta è delle sorelle Simili, e la replico ormai da anni, utilizzando, oltre alle arance, anche i limoni.

Prendiamo sei grosse arance Navel (o 6 limoni ) non trattate, le tagliamo in tanti piccoli spicchi, lasciando un po’ di polpa attaccata alla buccia.

Mettiamo gli spicchi in acqua fredda, e li facciamo bollire per dieci minuti.

Scoliamo, lasciamo raffreddare e ripetiamo il procedimento altre tre volte se si tratta di arance, altre cinque se sono limoni.

Questo serve a togliere l’amaro.

Ora prepariamo uno sciroppo mettendo a bollire  600 gr. di zucchero in un litro di acqua.

Utilizziamo un tegame abbastanza grande da contenere le scorzette senza sovrapporle.

Immergiamo delicatamente le scorzette, abbassiamo il fuoco al minimo e lasciamo consumare lentamente tutto lo sciroppo (io ci ho messo 9 ore).

cottura

Disponiamo le scorzette ad asciugare su una gratella per 5/6 giorni, poi le passiamo nello zucchero semolato o le intingiamo nel cioccolato.

Io preparo le scorzette di agrumi candite in sacchetti per piccoli omaggi, sono sempre richieste ed apprezzate.

scorzette-zuccherate

Trovate questa e altre ricette, insieme a notizie ed eventi, anche sulla pagina Facebook: EatParadeBlog