Bavarese al pesto di rucola con gamberi piccanti

Bavarese al pesto di rucola

Tra i vari siti, blog, testate, riviste con cui collaboro, uno dei più prolifici ed interessanti è sicuramente Libricette.eu.

Creato dalla bravissima Paola Uberti, è una fonte inesauribile di idee che propone in pdf interamente scaricabili, molti dei quali gratuitamente.

Per uno di questi pdf ho creato questa ricetta di bavarese al pesto di rucola che è entrata di diritto nel menu che propongo a chi mi chiede la realizzazione di un buffet di mare, oppure tra le portate che servo ai miei ospiti. Continua a leggere “Bavarese al pesto di rucola con gamberi piccanti”

Pesto di rucola e noci

 Il pesto di rucola e noci

è una preparazione che oggi viene ritenuta quasi raffinata, in quanto piuttosto costosa e lunga da preparare. Sia comprare rucola e noci, che hanno prezzi elevati, sia comprare il condimento già pronto, comporta comunque spese che non si è disposti certo ad affrontare spesso. Continua a leggere “Pesto di rucola e noci”

Straccetti di tacchino al bergamotto

straccetti

Il bergamotto ha un gusto molto particolare: è più aspro del limone, ma più aromatico, tant’è vero che fino a poco tempo fa se ne utilizzava esclusivamente la sua essenza per la produzione di profumi. Nel meridione se ne ricavavano anche ottime confetture ed un liquore prelibato. Ultimamente comincia ad essere conosciuto dappertutto, anche per le sue molteplici qualità benefiche, e se ne sta diffondendo l’utilizzo nella cucina quotidiana. Ecco un esempio:

Straccetti di tacchino al bergamotto

Ingredienti:

  • un petto di tacchino tagliato a listarelle,
  • due cucchiai di farina 00,
  • una grossa noce di burro,
  • sale,
  • pepe bianco,
  • rosmarino tritato,
  • il succo e la scorza grattugiata di un bergamotto,
  • un mazzetto di rucola.

Unire il rosmarino, il sale, il pepe e la scorza grattugiata alla farina.

Passarvi più volte le listarelle di petto di tacchino.

Sciogliere il burro in un tegame capiente e fare dorare gli straccetti.

Togliere gli straccetti e versare il succo di bergamotto con un cucchiaino della farina aromatizzata.

Mettere nel tegame la rucola ad appassire brevemente, poi toglierla e tenerla in caldo con gli straccetti.

Lasciare rapprendere il condimento alla consistenza voluta (evenutalmente aggiungere altra farina) e versarlo nei piatti con gli straccetti e la rucola.

Mi trovate anche sulla pagina Facebook: EatParadeBlog

Fagottini con fonduta al pesto di rucola e noci

I fagottini con fonduta al pesto di rucola hanno un segreto: il lievito madre.

Ormai ho scoperto che l’esubero di lievito madre va benissimo per la pasta all’uovo. E chi mi ferma più?

Stasera ho deciso di preparare i fagottini con fonduta.

Recupero un po’ di avanzi di formaggi vari (gruyére, gorgonzola, fontina), li trito il più possibile e li metto a sciogliere a bagnomaria con mezzo bicchiere di latte.

Il procedimento è lungo, e bisogna rimescolare spesso per evitare grumi.

Quando è tutto sciolto ed amalgamato, lascio raffreddare e consolidare nuovamente.

Preparo la pasta: a 200 gr. di lievito madre solido non rinfrescato (idratazione 50%) aggiungo un uovo e 150 gr. di semola e farina 0 (metà e metà), un cucchiaino di sale, e via.

Un’oretta di riposo in frigo, e tiro le sfoglie, fino alla penultima tacca della macchina per la pasta.

Le copro con un canovaccio appena umido, per evitare che si induriscano.

Le taglio in quadrati.

Spennello un po’ di uovo sbattuto, metto al centro di ogni quadrato un cucchiaino di fonduta, una spolverata di pepe, poi richiudo come si fa con i sacchetti dei confetti, raccogliendo a fagotto.

Con queste dosi ne sono venuti circa 40.

Li sistemo su un vassoio ricoperto da carta forno infarinata e li lascio in frigo.

Intanto preparo il pesto.

Nel boccale del frullatore metto 150 gr. di rucola fresca, pulita e lavata, un cucchiaino di sale, uno spicchio di aglio sbucciato, 4 gherigli di noci, un cucchiaio di olio.

Frullo il tutto fino a ridurlo in crema.

Cuocio i fagottini per 10 minuti in acqua bollente salata, li condisco con il pesto ed una spolverata di parmigiano.

 

Seguitemi anche su Facebook!